Tag Archives: empoli

Quanto tempo occorre per imparare a difendermi?

Non è possibile stabilire a priori di quanto tempo sia necessario per saper affrontare e gestire un’aggressione: questo infatti dipende da vari fattori tra cui, ad esempio il tempo che settimanalmente si è disposti ad allenarsi, la continuità nell’addestramento, la possibilità di allenarsi anche da soli a casa, le capacità di apprendere e metabolizzare gli insegnamenti, che sicuramente variano da persona a persona, non solo per quanto riguarda la tempistica, ma anche per quanto concerne l’efficacia reale delle “tecniche e movimenti” appresi.
Tuttavia è stato riscontrato, in base a statistiche attendibili, che un individuo, indipendentemente uomo o donna che sia, che si dedica a questa arte in modo serio e costante per almeno 2 volte a settimana e segue le indicazioni dell’istruttore, può arrivare a gestire una situazione di pericolo, e se necessario difendersi, in circa 8 mesi.

Con quale intensità bisogna allenarsi?

Partecipando ai corsi 1  volta  a settimana in modo regolare e costante, i risultati sono garantiti. Un allenamento di 2 volte settimanali assicura, senza dubbio, progressi più rapidi. Il tutto dipende dalle esigenze dello studente e dai suoi obiettivi; ad esempio se un allievo vuole diventare istruttore e insegnante, le 2 volte di addestramento settimanale, dovranno essere integrate con stage a tema o con lezioni private.
I giorni e gli orari di addestramento vengono concordati direttamente con il Caposcuola che, dato il suo impegno a tempo pieno nella diffusione di quest’arte e coadiuvato dai suoi assistenti, tutti i giorni, dal lunedì al sabato, assicura una disponibilità piena dalla mattina alle 9 alle 23  di ogni giorno.
L’allenamento sarà più intensivo per coloro che fanno della difesa personale, e quindi della tutela del prossimo, il proprio lavoro: forze dell’ordine, operatori della sicurezza, guardie giurate ecc..

Il Wing Tsun è sicuro?

SAM_1315Il Wing Tsun è un’arte marziale ed un ottimo sistema di difesa personale. E’ stato inventato in Cina alcuni secoli fa proprio allo scopo di sopravvivere, quindi a differenza di uno sport combattimento in cui vi sono regole e colpi proibiti, non contempla alcuna limitazione addestrando lo studente, solo in caso di estrema difficoltà, ad attaccare i punti più deboli del corpo come la gola, i genitali, gli occhi, la nuca ecc..
Per questo l’insegnamento di quest’arte data la sua particolare efficacia viene effettuato sempre il controllo attento di un istruttore qualificato, addestrato a rendere sicura ogni situazione, a correggere ogni eventuale errore. Gli allievi durante la pratica non saranno lasciati mai soli, e le “tecniche e i movimenti” saranno sempre tenuti d’occhio da un esperto evitando in tal modo la possibilità di qualsivoglia rischio e pericolo.

Continuando accetto l'uso dei cookies. Vedi pagina Privacy Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close